Anni 2000-2003

Nel Giugno 2000 l’Associazione ha avuto il privilegio di essere stata invitata al prestigioso “Festival dei Due Mondi” di Spoleto, una delle massime istituzioni culturali mondiali nella tradizione della musica classica e non solo.

Per l’edizione del Festival d’inizio millennio tenne due concerti: il primo in località Campi Alto (Comune di Norcia) per il ciclo “Umbria segreta”, alla presenza del Maestro Giancarlo Menotti, creatore del Festival, e di una rappresentanza di ambasciatori accreditati presso il Governo Italiano, ospiti in quei giorni dello stesso Maestro. Una troupe della B.B.C britannica riprese il concerto sia in video che in audio.

Il secondo concerto fu tenuto nella chiesa di Santa Eufemia, uno dei più significativi monumenti umbri, per il ciclo “Ora mistica”, presentandovi per la prima volta nella storia del Festival le musiche sacre di Marco da Gagliano. Di entrambi gli avvenimenti e del reportage B.B.C., per gentile concessione della medesima, i documenti video sono consultabili presso la nostra sede.

Il 20 Aprile 2002, in Palazzo Vecchio a Firenze è stata eseguita, sotto la direzione di Giovanni Nocentini, la grande Missa “O Pulchritudo” per soli, coro ed orchestra di Gian Carlo Menotti, alla presenza dello stesso compositore, del Sindaco, delle massime autorità cittadine, e di altre personalità della cultura tra cui spiccava Carla Fracci.

Gian Carlo Menotti ha presentato proprio a Firenze alcune “prime” europee di sue opere al Festival del “Maggio Musicale Fiorentino”, ma dagli anni ’60 nessuna sua composizione era stata data a Firenze. Al termine del Festival del 2000 Menotti richiese al Nocentini la possibilità di presentare a Firenze la sua Messa.

Alla nostra Associazione Alla particolare iniziativa congiunta di Giovanni Nocentini e di Irina Guicciardini Strozzi, ed al supporto della Associazione e del suo Presidente, il merito di aver concorso a riportare a Firenze il grande musicista e la sua musica.

Nel Marzo 2003 è stata la volta del compositore fiorentino Bruno Rigacci ad affidare alla nostra Associazione la prima esecuzione assoluta del suo “Stabat Mater” per coro con accompagnamento di organo.

Il Maestro Rigacci è musicista dalla grande carriera di direttore d’orchestra, presente nei massimi e prestigiosi teatri mondiali. Particolarmente stimato per la profonda conoscenza del mondo pucciniano ( frequenti i suoi seminari su questi temi ) è docente di grande valore per il canto, l’arte scenica e la direzione d’orchestra, insegnamento svolto principalmente tra Europa e Nord America, non è conosciuto per sua attività di compositore. Egli fu negli anni ’70 del secolo scorso l’anima del Festival “Opera Barga”, un cantiere per giovani musicisti, cantanti e teatranti, che fu poi imitato da altri compositori e musicisti. Per qualche tempo Barga fu la Spoleto di Toscana.

Lo “Stabat”, in prima esecuzione fuori d’Italia, venne ripreso in due concerti tenuti dal coro dell’Associazione a Montpellier (Francia), e regione limitrofa, nel successivo mese di Luglio.

Il favore incontrato da questo lavoro musicale ha indotto il nostro Direttore Artistico a sceglierlo quale brano da presentare al secondo dei tre appuntamenti della rassegna “Tuttincoro”, selezione di cori amatoriali regionali che l’Associazione Cori della Toscana in collaborazione con la Regione Toscana – Dipartimento Cultura ha organizzato in Lucca il 9 Novembre.

Comments are closed